Ginecologia Torino

GinecologiaLa ginecologia è una branca della medicina che si occupa di tutto ciò che è inerente l’apparato genitale femminile e quindi delle sue patologie. Una visita ginecologica è pertanto un esame periodico da considerare per valutare la propria salute, escludere l’eventuale presenza di malattie e, soprattutto, effettuare diagnosi precoci per patologie più o meno gravi quali fibromi, tumori all’utero ed endometriosi.

Se si parla di ginecologia si parla però anche di disturbi del ciclo mestruale, di gravidanza, contraccezione e altro ancora. Se abitate a Torino e provincia potete allora rivolgervi in centri specializzati e chiedere informazioni riguardanti ogni tipo di problematica.

Ma in cosa consiste una visita ginecologica?

Ginecologia TorinoSolitamente non è necessaria una preparazione particolare per affrontare questo esame. In generale è meglio presentarsi con la vescica svuotata e, qualora si dovesse eseguire un Pap-Test, astenersi dall’avere rapporti sessuali nei due giorni precedenti ed evitare lavande vaginali, prodotti spermicidi, gel, ovuli o creme che potrebbero alterare i risultati (qualora fossero prescritte da un medico è opportuno informare quindi il ginecologo).

Durante la visita la paziente deve sdraiarsi su un lettino a gambe divaricate: il ginecologo esegue così un esame dei genitali esterni, un’esplorazione vaginale e l’esame del seno. In alcuni casi viene eseguita anche un’ecografia transvaginale che permette di esaminare lo stato di salute dell’utero. La visita dura circa 20/30 minuti a seconda delle situazioni. Non si tratta di un esame doloroso e molto dipende dalla collaborazione della paziente e dal ginecologo che deve riuscire a mettere a proprio agio la donna.

La ginecologia non si riduce però solo ad una visita. Un ambulatorio di ginecologia avrà infatti cura di effettuare un’anamnesi approfondita anche conoscendo la storia clinica della paziente. Per questo motivo prima dell’inizio dell’esame il medico chiederà eventuali presenze in famiglia di patologie legate all’apparato genitale femminile e non solo, i precedenti interventi subiti, i sintomi che hanno portato la paziente ad effettuare la visita, eventuali gravidanze, allergie, assunzione di farmaci e tutto ciò che riguarda la salute generale della paziente.

Se vivete a Torino potete rivolgervi a quello che diventerà il vostro riferimento di fiducia per i vostri esami.

Ogni quanto è necessario effettuare una visita ginecologica?

Generalmente è bene consultare un ambulatorio di ginecologia quando si decide di avere i primi rapporti sessuali: si vaglierà pertanto la contraccezione migliore e si eseguirà il primo Pap-Test che, normalmente, non va eseguito prima dei 21 anni o comunque prima dell’inizio dell’attività sessuale.

Se il risultato del Pap-Test è negativo è raccomandato eseguirlo nuovamente ogni tre anni altrimenti il ginecologo consiglierà un’altra visita più a breve termine. La visita generale invece, sempre se non vengono evidenziate patologie, può essere prenotata ogni due anni.